“Eredità. Contrappunti sul figlio”

Il Festival di Teatro Antico di Veleia ospita la messa in scena dell’opera teatrale “Eredità. Contrappunti sul figlio”, capitolo conclusivo della trilogia “In nome del padre, della madre, dei figli”, con la regia di Mario Perrotta e la consulenza alla drammaturgia di Massimo Recalcati.

“Eredità. Contrappunti sul figlio” segue “Dalle ceneri dei padri”, messo in scena nel 2018, e “Madre: indicativo presente” dell’anno successivo.

«Un evento speciale, creato in esclusiva per il festival di Veleia, vede insieme in scena Massimo Recalcati, uno dei più noti psicoanalisti d’Italia e il premio Ubu Mario Perrotta, esponente del miglior teatro contemporaneo. Recalcati e Perrotta tornano a Veleia per proseguire il viaggio nelle relazioni familiari dopo concentrandosi sulla figura del Figlio, figura del Segreto, del Destino, del Futuro, dell’Eredità. Da Edipo ad Amleto, da Telemaco alla figlia di Pastorale americana, un affascinante viaggio al crocevia tra teatro e psicanalisi, in dialogo con Sofocle, Shakespeare, Omero, Philip Roth e con la quotidianità del rapporto con i Figli oggi»

La messa in scena si terrà mercoledì 21 luglio, alle ore 21.30, presso il Teatro Antico.

Per ottenere invece maggiori informazioni sul Festival, che ha la direzione artistica di Paola Pedrazzini, è possibile fare riferimento al sito web ufficiale www.veleiateatro.com

9B06A23E 7618 4878 85D2 31597BDDEA88

© Massimo Recalcati  2018 - Tutti i diritti riservati