sullodio

Sull'odio

Bruno Mondadori, 2004

Un'indagine sulle passioni dell'essere umano: la passione dell'invidia e della gelosia, la passione del desiderio e del Male, la passione dell'amore e dell'odio. Ma è a quest'ultima, alla passione dell'odio, che questo studio si dedica in modo particolare. Jacques Lacan l'aveva definita, insieme a quella dell'amore e dell'ignoranza. una "passione dell'essere". L'odio, infatti, diversamente da ogni altra passione ha di mira l'essere dell'Altro. Non colpisce l'immagine, non vuole ciò che l'altro ha, non attacca un aspetto particolare della sua esistenza. L'odio è un'invidia speciale: è, come afferma Lacan, "invidia della vita". È odio nei confronti dell'imperfezione dell'essere, è odio verso il grande Altro che non ci protegge sufficientemente (che non può proteggerci) da questa imperfezione; è, dunque, odio per l'inconsistenza strutturale dell'Altro.
Questo libro interrroga la parte piu in ombra del desiderio: la passione dell'odio, il “godimento del Male”.

© Massimo Recalcati  2018 - Tutti i diritti riservati